L’Impresa Facile Cna festeggia 120 fiocchi rosa e blu

L’Impresa Facile Cna festeggia 120 fiocchi rosa e blu

67 fiocchi blu e 53 rosa per le 120 start up di Impresa Facile Cna

L’auto imprenditoria romana “appende” 67 nuovi fiocchi blu e 53 rosa: sono infatti 120 le nuove imprese nate negli ultimi 4 mesi grazie allo sportello Impresa Facile Cna, aperto a fine gennaio per dare una risposta e un sostegno (economico ma anche tecnico) alla “voglia d’impresa” nella Capitale. A conti fatti, in 4 mesi è nata un’impresa al giorno. Mentre da inizio anno, sono state oltre 2.000 le richieste arrivate sul portale online e sulla pagina Facebook dell’associazione, per un totale di 320 nuove imprese avviate. Sono i dati diffusi da Cna Roma stamattina nel corso di un incontro di “benvenuto” alle nuove start up al quale hanno partecipato fra gli altri il presidente e il direttore della Cna di Roma, Erino Colombi e Lorenzo Tagliavanti. Principalmente artigianato (sono artigiani il 42% dei nuovi imprenditori), ma anche servizi, commercio, ristorazione, imprese del benessere. Come dono inaugurale è stato distribuito, nel corso dell’incontro, un corno ai tanti testimoni del “rilancio dell’imprenditoria romana” che vi hanno partecipato, e per celebrare la nascita delle imprese sono stati appesi tanti fiocchi quante sono le attività avviate dagli emergenti imprenditori, che hanno un’età media di 38 anni. Di questi, il più giovane ha 18 anni, mentre il più anziano 66.

Tagliavanti: “Investire partendo dalle proprie competenze”

“Una giornata importante – ha detto Tagliavanti – che testimonia come, in un anno terribile come il 2014 ci sia ancora chi ha il coraggio di investire, sfidando e vincendo la crisi”. Una crisi in cui “bisogna darsi da fare e inventarsi il proprio lavoro partendo da quello che riusciamo a fare meglio”, ha detto il direttore della Cna di Roma, sottolineando poi il ruolo dell’associazione che è quello di un “sostegno a queste persone e queste imprese anche e soprattutto con un contributo economico, attività che porteremo avanti anche nel 2015, sperando di arrivare entro la fine dell’anno a 400 imprese avviate”. Dell’importanza di investire “con coraggio” ha parlato anche il presidente di Cna Roma, Erino Colombi: “È un coraggio che ci dà, come associazione, la voglia di andare avanti mettendo a disposizione tutto il capitale di conoscenza e idee possibili per dare risposta alla voglia di fare impresa”, ha detto Colombi, definendo straordinario “assistere ogni giorno a persone che decidono di mettersi in gioco inventando il proprio lavoro”. L’incontro si è svolto proprio nella sede, in via di Torre Argentina a due passi dal Pantheon e da piazza Venezia, di una delle neonate start up, chiamata “Pandalì – Cibo per andare”. Quest’ultima è un ex forno che rimarrà tale grazie alla signora Maria, già proprietaria di un’azienda di famiglia a Monte Mario, che lo ha “raccolto” attraverso lo sportello Cna, e che ha spiegato: “Siamo stati i primi in Italia a certificare prodotti senza glutine, e intendiamo portare avanti l’attività qui al centro, dove c’è bisogno di prodotti di qualità per i tanti cittadini o turisti che passano qui ogni giorno. Lo sportello è stato un sostegno importante – ha spiegato la neo imprenditrice – economico certamente, ma anche tecnico e di pianificazione”.
Share

Leave a Reply