Filt Cgil: chiusa la vertenza aeroporto di Firenze, rinnovato l’integrativo

Filt Cgil: chiusa la vertenza aeroporto di Firenze, rinnovato l’integrativo

Riceviamo e pubblichiamo:

In questo anno, i lavoratori dell’ aeroporto di Firenze hanno da prima lottato contro l’annuncio dell’ esternalizazione di più del 60% delle attività oggi gestite da ADF Spa e poi contro   la disdetta di tutti gli accordi integrativi dal 1987 al 2010.

 Con l’arrivo della nuova proprietà, solo dopo il ritiro della disdetta degli accordi e verificata la non volontà di procedere con l’esternalizzazione delle attività, è ripreso il confronto il 13 maggio 2014.

 Il punto che qualifica l’accordo consiste nella stabilizzazione di 60 lavoratori precari.

 L’accordo prevede anche un premio di risultato per gli anni 2013 e 2014 in ragione dei significativi risultati aziendali che tutti i lavoratori di Adf hanno contribuito a realizzare.

 La FiltCGIL , che ha sottoscritto l’accordo con FitCisl Uiltraporti e Ugl TA, vuole sottolineare che come sempre abbiamo seguito la strada della contrattazione e delle rivendicazioni contro la precarizzazione del mondo del lavoro.

 La costituzione di un unica società tra Firenze e Pisa ci impone fin da subito di definire un accordo che tenga conto di tutte le attività svolte direttamente o da soggetti terzi dentro il perimetro aeroportuale, per garantire il salario e l’occupazione dei lavoratori, e per non dover rivivere quelle drammatiche vertenze che in questi ultimi mesi si sono verificate a Firenze.

 Il nuovo integrativo aziendale sarà sottoposto al giudizio dei lavoratori dal 9 al 15 dicembre 2014, in contemporanea con il referendum per l’approvazione del CCNL del Trasporto Aereo. Come sempre saranno i lavoratori che attraverso l’esercizio democratico del voto decideranno sulla validità degli accordi nazionali e locali.

FiltCGIL -Area Metropolitana Firenze Prato Pistoia-

Share

Leave a Reply