Alberto Stasi condannato a 16 anni

Alberto Stasi condannato a 16 anni

Alberto Stasi è stato condannato. Da giorni si aspettava la sentenza che scaturiva dall’Appello-bis e nella serata di mercoledì, pochi istanti prima delle 19.30, con tempismo perfetto per i tg della sera, è arrivata. Stasi è stato condannato a 16 anni, ma la Corte ha escluso comunque le aggravanti che avrebbero amplificato ben oltre i 20 anni i termini della custodia cautelare. Oltre ai 16 anni di carcere, il brillante studente ‘bocconiano’ è stato condannato al risarcimento per oltre un milione di euro, alla famiglia della vittima, Chiara Poggi, oltre che al pagamento delle spese processuali. Per la prima volta, dopo un silenzio durato molti anni, Stasi aveva preso la parola in Aula, in una sorta di appello ai giudici, che di li a poco avrebbero preso la loro decisione. “Sono innocente. Non cercate a tutti i costi un colpevole condannando un innocente. Sono anni che sono sottoposto a questa pressione. Mi appello alle vostre coscienze: spero che mi assolviate”. Per poi aggiungere: “E’ capitato a me e non ad altri: perché?”. Parole che non hanno convinto i suoi giudici, anche se le aspettative dell’accusa erano orientate su una condanna ben superiore ai 16 anni comminati. Grande l’emozione dei genitori di Chiara che, alla lettura della sentenza, sono scoppiati in un pianto dirotto.

Share

Leave a Reply

Your email address will not be published.