Pistorius, è arrivata la condanna: 5 anni di prigione

Pistorius, è arrivata la condanna: 5 anni di prigione

Si è concluso l’atteso processo contro Oscar Pistorius: l’atleta paralimpico sudafricano è stato condannato dal Tribunale di Pretoria a cinque anni per l’omicidio colposo della fidanzata Reeva Steenkamp, morta il 14 febbraio 2013, il giorno degli innamorati, per 4 colpi di pistola. L’altra condanna, di tre anni per possesso di armi da fuoco, è stata sospesa con la condizionale. Il giudice Thokozile Masipa ha voluto esprimere una condanna né troppo leggera, né troppo pesante, per non lanciare un messaggio sbagliato alla società, spiegando che la decisione è stata solamente sua: “il giudizio delle persone non rientra in nessuna scienza esatta”. L’accusa aveva richiesto una pena di almeno 10 anni per l’omicidio; la difesa, invece, la condanna ai lavori socialmente utili, forzando la mano sul grande amore che legava i due fidanzati. Il duello dialettico tra le parti in causa ha visto prevalere il giusto mezzo tra le due richieste, mentre Pistorius ha cercato di non tradire alcuna emozione, mantenendo lo sguardo fisso davanti a sé, più indicativo di ogni altra espressione probabilmente, e ha stretto la mano ad alcuni familiari prima di essere portato via. Sul volto di June Steenkamp, madre di Reeva, è comparso invece un pallido sorriso.

Share

Leave a Reply