Pappano (Santa Cecilia): “All’Opera di Roma è stato fatto un passo abbastanza violento. Non penalizzare i musicisti”

Pappano (Santa Cecilia): “All’Opera di Roma è stato fatto un passo abbastanza violento. Non penalizzare i musicisti”

La crisi del Teatro dell’Opera di Roma, i suoi licenziamenti ed il futuro, sono osservati speciali anche per chi è a pochi passi da questa straordinaria e prestigiosa istituzione culturale, come l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, che ieri ha presentato ufficialmente la sua stagione. A parlare, e per la prima volta a prendere posizione, è stato il Direttore musicale dell’Accademia, Antonio Pappano, che ha fatto una sua riflessione, su quanto sta accadendo, a margine della conferenza stampa sul programma lirico sinfonico messo in cantiere per questa stagione musicale: “Mi auguro che al Teatro dell’Opera le due parti si avvicinino per cercare di trovare una soluzione, perché questo teatro non muoia e la vita dei musicisti sia dignitosa. Solo così potranno continuare ad immaginare di produrre un prodotto che è molto difficile da realizzare. Perché per produrre un’opera serve quell’unità che, prima di tutto, devono cercare, come se fossero una famiglia. Qui all’Accademia di Santa Cecilia, noi ci siamo sentiti molto male per i musicisti, perché è stato fatto un passo abbastanza violento. Anche se si vede molto chiaramente che certe cose non funzionano nelle strutture. Mi auguro – ha concluso Pappano – che le cose si aggiustino, ma senza penalizzare i musicisti”.

Share

Leave a Reply