Montecassino, che colpo dopo 15 secoli

Montecassino, che colpo dopo 15 secoli

Dopo 15 secoli l’abbazia benedettina di Montecassino perde il controllo sulla diocesi di Cassino che viene accorpata al vescovado di Sora diventando così diocesi di Sora, Cassino, Pontecorvo e Aquino. L’annuncio è arrivato questa mattina contestualmente alla nomina del nuovo abate dell’abbazia benedettina, Don Donato Ogliari, divenuto il 192esimo successore di San Benedetto, dopo la rinuncia dell’Abate Vittorelli del 12 giugno 2013. La notizia di questa nuova geografia dell’autorità religiosa nel cassinate era nell’aria da tempo, temuta a Cassino, agognata a Sora. Oggi è ufficiale, il vescovo Gerardo Antonazzo è vescovo anche di Cassino e del cassinate e in una nota ha detto: “Desidero rivolgere al Santo Padre la mia viva riconoscenza per la sua sollecitudine pastorale, assicurandogli la filiale e docile adesione al suo magistero e al ministero petrino esercitato per il bene della Chiesa sotto la sapiente guida dello Spirito. Alla Comunità monastica benedettina di Montecassino, erede del ricco e inestimabile patrimonio spirituale del santo padre Benedetto, la comune riconoscenza per il plurisecolare servizio spirituale e pastorale a favore delle comunità parrocchiali. All’intera comunità diocesana di Sora-Cassino-Aquino-Pontecorvo porgo il mio cordiale saluto e affido la mia viva trepidazione d’animo. Invito tutti a pregare gli uni per gli altri, e in particolar modo per il mio servizio episcopale investito di un’accresciuta responsabilità pastorale. Insieme con la carità della preghiera e della fraterna amicizia dell’intera comunità diocesana, mi conforta la fiducia accordata dal Santo Padre”.

Share

Leave a Reply