E’ morta Mariella Gramaglia Giornalista, Assessore di Roma Capitale e Parlamentare

E’ morta Mariella Gramaglia Giornalista, Assessore di Roma Capitale e Parlamentare

E’ morta a Roma, dopo una lunga malattia, Mariella Gramaglia. Parlamentare, giornalista e studiosa del movimento delle donne dove ha avuto un ruolo di prima fila con la direzione dello storico giornale Noi Donne. Politica e amministratrice, dapprima parlamentare e poi assessore alle Politiche per la Semplificazione e le Pari opportunità del Comune di Roma, ha segnato momenti di grande rilevanza amministrativa nelle Giunte di centrosinistra al Comune di Roma. In tanti hanno voluto dare il loro omaggio ad una donna di grande spessore politico ed intellettuale, tra i primi il Governatore del Lazio Nicola Zingaretti: “Sono profondamente addolorato per la morte di Mariella Gramaglia. Una donna coraggiosa, battagliera e giusta. Della sua militanza intellettuale e politica, che ho incrociato e apprezzato in tante occasioni, mi ha sempre colpito l’estrema concretezza e la capacità di innovare, di guardare oltre, tenendo sempre la barra dritta sul tema vitale dei diritti e della libertà. Delle donne, ma non solo. E con un senso di abnegazione e spirito di sacrificio che hanno solo le persone estremamente generose. E generosa Mariella è stata davvero in ogni suo impegno. Anche la sua scelta di lasciare senza clamore la vita nelle istituzioni, ma di continuare concretamente e con la solita instancabile passione, a impegnarsi molto lontano da qui, deriva da un’attitudine etica e umana straordinaria e rarissima. Per questo, sono tantissime le persone nel mondo a cui Mariella mancherà”. Messaggio di cordoglio anche del Capogruppo Pd in Campidoglio, Francesco D’Ausilio: “A nome mio e di tutto il gruppo Pd in Assemblea Capitolina esprimo profondo cordoglio per la scomparsa prematura di Mariella Gramaglia, intellettuale e figura politica importantissima per la città di Roma. Tredici anni in Campidoglio, assessore alle Politiche per la semplificazione e per le pari opportunità con Walter Veltroni, il giornalismo, le donne, il sindacato: impossibile ridurre la sua esperienza a un solo ambito. La Gramaglia era una donna di sensibilità e lungimiranza rare – aggiunge – di lei ricordo la poliedricità e la capacità avere una visione politica fuori dagli schemi, di andare oltre prima degli altri: la realizzazione degli uffici Urp, il servizio ‘chiedi al sindaco ’, la ‘Banca del tempo’, la spinta per realizzare la Casa delle donne, il lavoro instancabile per la semplificazione e il decentramento. E infine la generosità verso gli ultimi che l’ha portata a lasciare la politica per intraprendere un viaggio in India, ancora una volta a lavoro per i diritti e la consapevolezza delle donne. Con lei Roma perde un pezzo importantissimo della sua bella politica. Anche la Direzione e le redazioni di Jobsnews.it, di Lavorare.net e di Lavorare esprimono il loro cordoglio per la scomparsa di una donna che ha lasciato tanto di positivo all’Italia ed alla sua Capitale.

(Fonte: Omniroma)

Share

Leave a Reply