Contador vince il Velo d’Or 2014. Nibali secondo

Contador vince il Velo d’Or 2014. Nibali secondo

Il “pistolero spagnolo”, Alberto Contador (Tinkoff-Saxo), che quest’anno ha sparato i suoi colpi migliori alla Vuelta a España 2014, vinta con 1’10” di vantaggio sul rivale Chris Froome, porta a casa anche il Velo d’Or 2014, il premio messo in palio dalla rivista francese Velo Magazine per il miglior ciclista della stagione. È, per intenderci, l’equivalente del Pallone d’oro nel mondo del calcio. I giornalisti hanno decretato la vittoria dello spagnolo assegnandogli 66 punti contro i 58 del nostro Vincenzo Nibali (Astana) vincitore non di una corsa a tappe qualunque, ma del Tour de France 2014. Terzo, a 38 punti, Alejandro Valverde (Movistar), vincitore della classifica finale del World Tour, mentre al quarto posto è finito Nairo Quintana (Movistar), con 33 punti, capace di vestirsi di rosa sul podio finale del Giro d’Italia a soli 24 anni. Quinto, l’altro grande della stagione, Michal Kwiatkoski (Omega Pharma-QuickStep), autore di un numero da fuoriclasse con cui si è portato a casa la maglia iridata in palio a Ponferrada.

Per Alberto Contador è il quarto Velo d’Or della sua straordinaria carriera, dopo quelli conquistati di fila nel 2007, 2008 e 2009. In questa stagione, il madrileno ha vinto la classifica generale della Tirrenno-Adriatica, corsa a tappe di sette giorni che si corre a marzo, il Giro dei Paesi Baschi ad aprile, si è infortunato gravemente al Tour de France, ha stretto i denti, si è allenato a testa bassa, e ha vinto a settembre la Vuelta a España davanti a Chris Froome, l’altro grande deluso della Grande Boucle. Il nostro Vincenzo Nibali, invece, coglie la seconda piazza, come lo scorso anno, e manca l’opportunità di riportare in Italia un premio che manca dal 2006, quando lo vinse Paolo Bettini, grazie ai successi nel Mondiale e al Giro di Lombardia. Questo riconoscimento, ovviamente, nulla a toglie al campione siciliano, definito “simbolo e punto di riferimento per i giovani” anche dal Premier Renzi, cui lo Squalo dello Stretto ha regalato una maglia gialla pochi giorni fa.

Share

Leave a Reply