Università, Tor Vergata è al top

Università, Tor Vergata è al top

Tor Vergata è l’unico ateneo italiano presente nel ranking QS Top 50 under 50 che valuta le 50 migliori università del mondo fondate negli ultimi cinquant’anni (dal 1965 in poi).
  In cima alla classifica – compilata da QS, la societa di consulenza e ricerca Britannica che pubblica il World University Rankings – si piazza la Nanyang Technological University di Singapore che prende il posto della Hong Kong University of Science and Technology. Secondo questa indagine il 20% delle migliori giovani università al mondo si trova in Australia, che conta il maggior numero di atenei classificati tra tutti I 25 paesi rappresentati nella classifica, seguita dalla Spagna con cinque. Hong Kong e il Regno Unito ne hanno quattro a testa, mentre la Germania ne ha tre. Due università classificate per Corea, Canada, Svezia e Stati Uniti. L’ Università degli Studi di Roma Tor Vergata – collocata al 33esimo posto – fondata nel 1982, é l’unica italiana in classifica e guadagna cinque posizioni rispetto allo scorso anno. Il suo slogan “Oggi, L’Ateneo del Domani” trova dunque riscontro in questa classifica. Le più giovani università in classifica sono l’Hong Kong Polytechnic University (8) e l’Hong Kong Baptist University (37esimo), fondate vent’anni fa. “Focalizzandoci sulla performance di queste giovani realtà accademiche, l’obiettivo – afferma Ben Sowter, responsabile della ricerca – é di identificare le università che stanno diventando centri di formazione e ricerca dominanti nell’arena globale.” Sotwer aggiunge “Ntu che guida questa classifica, é la 39esima università al mondo secondo il nostro rankings mondiale. Un risultato straordinario per un ateneo fondato nel 1991” E Nunzio Quacquarelli, AD di QS conclude: “Roma Tor Vergata é una realtà italiana giovane e dinamica. L’Italia, patria della prima università del mondo occidentale, la prestigiosa Alma Mater Studiorum, esprime eccellenze anche in realtà accademiche che vantano meno tradizione ma sono accomunate dalla stessa ambizione, che speriamo sia sostenuta e valorizzata da maggiori investimenti pubblici e privati”.

Share

Leave a Reply