Ue contro Apple, probabile maxi multa da miliardi di dollari contro l’evasione fiscale

Ue contro Apple, probabile maxi multa da miliardi di dollari contro l’evasione fiscale

La Apple rischia una “multa miliardaria per accordi finanziari con l’Irlanda.” A dichiararlo è il Financial Times, che spiega come la multinazionale sia indagata per dei presunti accordi finanziari illegali con la Repubblica irlandese.

Secondo il rapporto stilato dall’Unione Europea, infatti, sembrerebbe che la Apple abbia ricevuto degli aiuti di stato illegali.

L’inchiesta coinvolge diverse aziende che operano nel Vecchio Continente e i loro rapporti con i governi che compongono l’Ue, che li avrebbero agevolati sul fronte fiscale.

“Non c’è mai stato alcun accordo speciale, non c’è mai stato nulla che possa essere interpretato come un aiuto di Stato” afferma Luca Maestri (Chief financial officer di Apple) al Financial Times.

L’attacco dell’Unione europea è in linea con quanto è emerso dalle udienze del Senato degli Stati Uniti dello scorso anno: sembra che  Apple abbia spostato miliardi di dollari di profitti fuori dagli Stati Uniti a controllate estere senza residenza fiscale dichiarata.

“Sappiamo che non abbiamo fatto nulla contro la legge e siamo molto fiduciosi sul fatto che attraverso l’indagine sarà dimostrato che non vi era alcun trattamento a nostro favore” ha dichiarato Maestri.

Il caso Apple è solo una parte degli accertamenti che coinvolgono diverse multinazionali, stando a quello che afferma Joaquín Almunia, commissario alla concorrenza dell’Unione Europea. In un’intervista il politico ha definito il fenomeno una “aggressiva evasione fiscale multinazionale.”

Bruxelles, infatti, sta anche esaminando le dinamiche finanziarie tra Starbucks e il governo olandese e quelle di Fiat Finance and Trade con il Lussemburgo.

Share

Leave a Reply