Turismo: Roma, prima riunione network città metropolitane

Turismo: Roma, prima riunione network città metropolitane

“Roma coglie la sfida di rilanciare il turismo, puntando anche sulla qualità dell’offerta e sulla sostenibilità. Migliorare la città, investendo in ambiente e cultura, curando il patrimonio e rendendo i servizi offerti più innovativi e accessibili”. E’ quanto ha illustrato Marta Leonori, assessore al Turismo di Roma Capitale, nella prima riunione operativa del network ‘Grandi Destinazioni Italiane per un Turismo Sostenibile’, un accordo che vede 5 grandi città italiane e la Provincia di Rimini, impegnate a rendere il patrimonio urbano un capitale sul quale investire e creare forza competitiva. Il network delle grandi destinazioni che oggi si traduce in circa il 20% del mercato turistico italiano, con 75 milioni di presenze annue.

Alla presenza di una folta platea, composta da tanti operatori e manager del settore, gli assessori Franco D’Alfonso (Milano), Giovanni Bettarini (Firenze), con la partecipazione dei Comuni di Venezia e della Provincia di Rimini, oltre alla Leonori, tutti componenti della rete, hanno affrontato i temi del rilancio del Turismo e in particolare del Turismo sostenibile.

“Quando parliamo di Turismo sostenibile ha detto ancora la Leonori dobbiamo pensare a tutti gli indicatori che la Commissione Europea propone attraverso il progetto ETIS. Roma non intende rinunciare a questa opportunità ed è per questo che stiamo lavorando per diffondere la raccolta differenziata, la tutela del verde, del patrimonio storico e archeologico, la pedonalizzazione del Tridente, l’estensione del car sharing, la valorizzazione dell’area archeologica dei Fori imperiali. Tutti obiettivi che, messi in rete con le altre città metropolitane, diventeranno indicatori da analizzare e seguire per rilanciare il Turismo in tutto il Paese”.

“A pochi mesi dall’avvio di EXPO 2015 Roma, che nel 2013 ha accolto oltre 32 milioni di turisti, nel 2014, secondo i dati rilevati fino ad agosto, ha registrato un aumento costante di oltre il 5%”,  un segnale che deve essere compreso fino in fondo, per lavorare alla creazione di una strategia turistica capace di cogliere opportunità per la nostra città, innovando l’offerta” ha concluso l’assessore Leonori.

Share

Leave a Reply