Serie A, tutti i risultati della 2° Giornata

Serie A, tutti i risultati della 2° Giornata

Si è conclusa col posticipo del lunedì a Verona la seconda giornata di Serie A. Dopo i due anticipi del sabato, dove alle 18 la Roma aveva superato di misura l’Empoli al Castellani e la Juve si era imposta in casa alle 20.45 per 2-0 contro l’Udinese, la domenica si è aperta con la vittoria della Samp contro il Torino: a segno Gabbiadini e Okaka per i blucerchiati. A seguire, le sfide delle 15, con 14 gol segnati in cinque partite. Ad alzare la media sicuramente il clamoroso 7 a 0 di Milano, dove l’Inter bissa il successo dello scorso anno contro il Sassuolo, probabilmente un unicum a livello statistico; in evidenza sicuramente il giovane Icardi, autore di una tripletta. Netta vittoria anche della Lazio, 3 a 0 contro un impalpabile Cesena, con a segno Candreva, Parolo e Mauri. A fare notizia anche l’inaspettata sconfitta casalinga del Napoli di Rafa Benitez: si impone al San Paolo il Chievo per 1 a 0, decide Maxi Lopez. A completare il quadro, il pareggio senza reti tra Fiorentina e Genoa e la vittoria in trasferta dell’Atalanta per 2 a 1 in terra sarda contro il Cagliari. Ricca di gol ed emozioni la sfida serale, con un Milan d’assalto che esce dal Tardini di Parma con 3 punti e tanto spettacolo. Finisce 5 a 4 per i rossoneri, sugli scudi Menez, autore di un gol più improbabile che difficile, ma anche il giovane Bonaventura, appena arrivato e già a segno con il primo gol con la nuova casacca. L’ex Cassano prova a spaventare la squadra di Inzaghi, ma alla fine deve cedere il passo ad un Milan che si ritrova così a punteggio pieno, con 8 gol fatti e 5 subiti (più un rigore contro sbagliato) dopo due giornate. Che Inzaghi abbia segnato la svolta è fuori discussione, bisognerà però aspettare partite tatticamente più impegnative prima di dare giudizi definitivi. Interessante la sfida tra Verona e Palermo, terminata con un 2 a 1 in rimonta per i gialloblu. Siciliani avanti con Vazquez, poi Toni su rigore ed un autorete a poco più di dieci dalla fine realizzata da Pisano fanno pendere l’ago della bilancia dalla parte del Verona che ottiene così la prima vittoria stagionale davanti il proprio pubblico aspettando che esploda il talento di Saviola.

Share

Leave a Reply