Roma, il senatore Denis Verdini rinviato a giudizio

Roma, il senatore Denis Verdini rinviato a giudizio

Rinviato a giudizio il senatore di Fi Denis Verdini in seguito ad una presunta plusvalenza nella compravendita di un immobile nel centro di Roma. L’affare, di circa 18 milioni di euro, porterà il prossimo 9 gennaio Verdini in aula davanti all’ottava Sezione Penale, dopo la decisione del gip del Tribunale di Roma. Secondo la Procura, il senatore sarebbe estraneo alla compravendita, ma sarebbe accusato di finanziamento illecito per un milione di euro versato a Riccardo Conti, sempre di Fi, qualche giorno dopo l’affare. A processo, insieme ai due già citati, anche Angelo Arcicasa, ex presidente di Enpap -ente di previdenza e assistenza degli psicologi-, che nel 2011 acquistò l’immobile in questione per quasi 45 milioni di euro da una società amministrata proprio da Conti. Poche ore prima tale società aveva rilevato l’immobile per una cifra molto inferiore, circa 26 milioni. Per Arcicasa e Conti è scattato quindi il reato di concorso in truffa aggravata oltre che quello di finanziamento illecito e omesso versamento dell’Iva.

Share

Leave a Reply