Isis, Kerry vola in Iraq

Isis, Kerry vola in Iraq

Visita a sorpresa di John Kerry questa mattina a Baghdad. Il segretario di Stato Usa è volato in Iraq per predisporre un dialogo coi Paesi arabi con lo scopo di fermare l’offensiva dello Stato Islamico nella regione e in Siria. Domani sarà in Arabia Saudita e incontrerà i ministri degli Esteri di sei Paesi appartenenti al Consiglio di Cooperazione del golfo. L’obiettivo è quello di creare un’ampia coalizione di oltre quaranta nazioni per sconfiggere le milizie jihadiste dell’Isis. Nel frattempo, il presidente americano Barack Obama è al lavoro per mettere a punto un piano di attacco aereo in Siria. I dettagli saranno svelati questa sera quando in diretta tv dalla Casa Bianca parlerà alla nazione, cercando di convincerla che potenziare l’offensiva in Medio Oriente sia l’unico modo per sconfiggere lo Stato Islamico. Secondo la Casa Bianca -stando a quanto scritto dal Washington- non ci sarebbe bisogno dell’autorizzazione del Congresso per dare il via ai raid: il presidente avrebbe l’autorità per decidere perché responsabile della sicurezza nazionale.

Share

Leave a Reply