Il padre di Renzi indagato per bancarotta fraudolenta

Il padre di Renzi indagato per bancarotta fraudolenta

Il padre del presidente del Consiglio, Tiziano Renzi, è indagato dalla Procura di Genova per bancarotta fraudolenta. Al centro dell’indagine il fallimento di una società che distribuiva giornali e organizzava campagne pubblicitarie, fallita nel maggio dello scorso anno, quando il padre di Renzi l’aveva ceduta ad un imprenditore ligure. L’inchiesta è iniziata sei mesi fa ed è stata affidata al pm Marco Airoldi ed è seguita anche dal procuratore aggiunto Nicola Piacente. L’avviso di garanzia è stato notificato a Tiziano Renzi tre giorni fa, con la richiesta di proroga delle indagini da parte del Gip. Lo stesso premier è stato, tempo addietro, amministratore della Chil Spa –questo il nome della società- quando aveva solamente 22 anni. Al momento, oltre a Tiziano Renzi, risultano indagate altre due persone.

Share
Tagged with

Leave a Reply