Golan, liberi i Caschi blu dell’Onu

Golan, liberi i Caschi blu dell’Onu

Sono stati liberati i 45 Caschi blu della Forza Onu rapiti nell’agosto scorso sulle alture del Golan dai ribelli siriani del Fronte al-Nusra, miliziani vicinissimi ad Al-Qaeda. Secondo quanto si legge in un comunicato rilasciato dall’Onu, i caschi blu sarebbero in buona condizione e sono stati consegnati alla base Undof. Al momento, la forza di interposizione militare delle Nazioni Unite controlla l’area che separa Israele dalla Siria, ancora “tecnicamente” in guerra e comprende 1223 soldati di diverse nazionalità: Fiji, India, Irlanda, Nepal, Olanda e Filippine. Inizialmente il Fronte al Nusra aveva chiesto per la loro liberazione di venire escluso dalla lista Onu delle organizzazioni terroriste e di ricevere aiuti umanitari.

 

Share

Leave a Reply