Ebola, primo caso sospetto nelle Marche

Ebola, primo caso sospetto nelle Marche

Dopo la notizia di ieri sul nuovo vaccino anti ebola in via di sviluppo nei laboratori di Pomezia, oggi il primo caso sospetto in Italia. Si tratterebbe, infatti, di una donna nigeriana di 40 anni, residente regolarmente a Civitanova, nelle Marche, che rientrata la scorsa settimana dal suo paese di origine presentava sintomi di febbre emorragica associabili al virus.

Al momento resta ricoverata in isolamento a scopo precauzionale all’ospedale regionale di Torrette, ad Ancona. I medici non hanno ancora confermato la diagnosi, che arriverà solamente nelle prossime ore. La paziente è stata giudicata sospetta in base ai rigorosi protocolli stipulati dal Ministero della Sanità: la donna proveniva da un paese a rischio presentando almeno due sintomi indicativi del contagio. A confermare la notizia è stato anche l’assessore alla Salute Almerino Mezzolani, spiegando che la Regione Marche sta acquisendo tutte le informazioni sul caso.

Share

Leave a Reply