Conte, buona la prima

Conte, buona la prima

Inizia nel migliore dei modi l’avventura di Antonio Conte nella marcia di avvicinamento a Euro2016. Gli Azzurri si impongo per 2 a 0 sulla Norvegia, l’avversaria più ostica del loro girone insieme alla Croazia. A Oslo, il neo ct manda in campo una formazione del tutto simile a quella presentata nel suo primo impegno ufficiale, contro l’Olanda. Confermata in avanti la giovane coppia Immobile – Zaza, sugli esterni trovano spazio Darmian e De Sciglio. Anche la difesa a 3 resta la stessa, con Bonucci, Ranocchia e il giallorosso Astori. In mezzo al campo, confermatissimo Giaccherini, vero pupillo di Conte, poi tanta Roma con De Rossi e Florenzi. La partita si sblocca presto, con la prima rete in nazionale di Zaza al 16′. Buona la manovra azzurra, ma la Norvegia è solida, si difende con ordine e prende in mano l’iniziativa davanti il pubblico di casa, anche se i nostri soffrono poco. Il tempo scivola via con poche emozioni fino al secondo tempo, finché il raddoppio di Bonucci su azione da palla inattiva chiude il risultato. Gli scandinavi si riversano in avanti ma lasciano ampi spazi all’Italia, con Zaza che sfiora più volte la seconda rete. Poche nel complesso le emozioni, ma la squadra allenata da Conte rischia poco e crea quel che basta per portare a casa i primi tre punti del girone. Da segnalare proprio al 90′ l’infortunio di Ciro Immobile: il napoletano del Dortmund rimane a terra dopo un brutto intervento da dietro del norvegese Forren ed è costretto ad uscire in barella. Dopo una settimana di test e due partite si può senz’altro essere soddisfatti dell’impatto di Conte sulla panchina azzurra, la strada per Euro2016 è ancora lunga e ben più difficile sarà quella per ricostruire l’immagine del nostro calcio, tormentato negli ultimi anni da una crisi nera, ma le premesse sono senz’altro positive.

Share

Leave a Reply