Camusso: “Se ci sarà un decreto sul lavoro inevitabile lo sciopero generale”.

Camusso: “Se ci sarà un decreto sul lavoro inevitabile lo sciopero generale”.

E’ un vero e proprio monito quello lanciato al Governo dalla Cgil per bocca del suo Segretario Generale, Susanna Camusso. “Se il governo proseguirà sulla riforma del lavoro attraverso un decreto occorrerà indire lo sciopero generale. Se si decidesse – ha scandito ancora la pasionaria del Sindacato più rappresentativo – di procedere con il decreto bisognerà proclamare lo sciopero generale”. Ma la Cgil cerca di escludere una battaglia solitaria e sul punto la Camusso apre agli altri sindacati: “Bisogna insistere sul fatto che dobbiamo incrociare Cisl e Uil perché la divisione, oggi, è uno straordinario argomento in mano al governo. Non possiamo offrire l’idea di libertà del lavoro dando un messaggio che il sindacato non è unito nel rivendicare queste cose”. Poi una timida apertura al dialogo: “Non solo stagione di no ma anche di proposta. Non possiamo avere una stagione che è solo contro ma, nella nettezza di ciò che vogliamo anche una stagione di proposta in cui diciamo come vogliamo il mondo del lavoro. Bisogna riabituare il Paese al fatto che non c’è solo il sì o il no ma anche un’altra proposta in campo: dobbiamo rivendicare un diritto alla pluralità delle proposte e costruire un confronto che non è concertazione”.

Share

Leave a Reply