Cameron, “Indipendenza: divorzio dalle pesanti conseguenze”

Cameron, “Indipendenza: divorzio dalle pesanti conseguenze”

Ha parlato David Cameron, in vista del voto storico a cui la Scozia si sta avvicinando. Dopo le parole della regina Elisabetta arrivate come imparziale monito, Cameron non si è risparmiato, ed ha quasi implorato gli scozzesi di riflettere su quello che sarà il futuro del Paese. “L’uscita della Scozia sarebbe per sempre e sarebbe un divorzio doloroso dalle pesanti conseguenze” così, nel porto di Aberdeen, ha esordito col suo discorso. In caso d’indipendenza bisognerà rinunciare alla sterlina e all’esercito congiunto con l’Inghilterra, oltre al dover rimarcare determinati confini tra le due nazioni. Sanità e welfare andrebbero riorganizzati, sottoponendoli a forte rischio dato che le importanti risorse finanziare provenienti dagli inglesi nei settori verrebbero a mancare. Il premier ha messo sotto i riflettori tanti aspetti della vita quotidiana e non che cambieranno anche in modo radicale con l’indipendenza, elencando scuole, sostegno diplomatico, banche e mutui che per oltre il 50% sono gestite dagli inglesi.

A conclusione del discorso, Cameron ha poi lanciato un appello a tutti i cittadini: “Vi prego di non fare a pezzi questa famiglia di nazioni. Non ci sarà modo di tornare indietro. Venerdì la gente potrebbe vivere in un Paese diverso, con un differente ruolo nel mondo e un futuro differente davanti. Parlo per i milioni di persone in Inghilterra, Galles, Irlanda del Nord e molti anche in Scozia a cui si spezzerebbe il cuore se ci fosse una disgregazione del Regno Unito”.

Share

Leave a Reply